El Khayyat Red Bricks Manufacturing (Arabia Saudita)

Interventi di ammodernamento di n. 4 linee produttive

Nel corso dell’anno 2005 Capaccioli ha portato a termine importanti interventi di ammodernamento presso gli stabilimenti del cliente El Khayyat Red Bricks Manufacturing, azienda leader in Arabia Saudita nella produzione di laterizi.

L’intervento è consistito in:

– Ammodernamento delle linee produttive n. 1, 2 e 3 a Jeddah. Per tale impianto sono stati forniti gli automatismi di taglio, carico e scarico essiccatoio scarico cotto con nuovo sistema di imballaggio, unitamente ad un nuovo sistema completo di supervisione del forno della linea n.1

– Realizzazione della nuova linea produttiva n. 10 a Jizan, comprendente un sistema di taglio, il carico e lo scarico automatico del materiale dall’essiccatoio, una macchina impilatrice e la costruzione di un nuovo essiccatoio semirapido e di un nuovo forno

Oltre a ciò è stata fornita assistenza completa all’avviamento degli automatismi e dei forni.

Di seguito le principali caratteristiche tecniche dell’impianto installato in località Jizan (Sud Arabia) ai confini con lo Jemen:

CARATTERISTICHE FORNO
Lunghezza 170,55 m
Larghezza interna galleria 5,2 m
Altezza utile da piano carro 2,1 m
Capacità produttiva 700 t/g solare

 

Tipogia prodotti Dimensioni
Mattone forato 200 x 200 x 400
Mattone forato 150 x 200 x 300
Mattone forato 150 x 200 x 400
Solaio 400 x 200 x 200

 

La progettazione di questo forno, di tipo tradizionale, vede applicate le più recenti evoluzioni tecniche. Alcune caratteristiche peculiari di questo progetto riguardano, da un punto di vista strutturale, la realizzazione di pareti interne autoportanti semplificate che consente una notevole riduzione dei tempi di esecuzione.

I materiali utilizzati sono del tipo antiacido, causa particolari caratteristiche dell´argilla.

Da un punto di vista funzionale, sono state utilizzate soluzioni tecniche che hanno riguardato, in zona di preriscaldo, l´applicazione di un sistema di riciclo fumi di grande estensione; nella zona di raffreddamento l´applicazione di un sistema di raffreddamento rapido con immissione aria ambiente e recupero aria calda ad alta temperatura. Particolare attenzione è stata rivolta anche al rivestimento refrattario dei carrelli, la cui funzionalità riveste grande importanza nella gestione del forno, tenuto conto che il ciclo di cottura è sotto le 20h.

Inoltre è stato previsto un sofisticato sistema di controllo e supervisione aggiornato e basato su PC e PLC con impiego di inverter nel controllo dei fumi e contropressione.

Tale sistema è stato implementato anche nel forno N.1 della fornace di Jeddah, in modo da conseguire un significativo ammodernamento anche di tale forno.

 

 

CASE HISTORIES

San Marco-Terreal (Italia)

Scopri di più
Sarl Banou Messaud (Algeria)

Scopri di più
Pratigliolmi – Cotto Nobile di Toscana (Italia)

Linea Easymud

Scopri di più

NEWSLETTER

Iscriviti subito!

Iscriviti

NEL MONDO

LAVORA CON NOI

Inviaci il tuo Curriculum...

Scopri di più
Back to top